… Ad una semplificazione compositiva sembrano rimandare i lavori della serie Energia: un omaggio alla capacità della fotografia di aprire un varco sulla quotidianità, che ci giunge in una veste del tutto inaspettata. Ed ecco, allora, che finanche i pali e i fili della luce, presenze così integrate nel paesaggio urbano da passare inosservate, diventano vere e proprie composizioni astratte, installazioni contemporanee, sculture di calderiana memoria. A volte, sullo sfondo, s’intravede la città, partecipe ignara di un tale spettacolo, proprio come i suoi abitanti… Fotografia, dunque, come programma estetico, veicolo di tematiche sociali, strumento di denuncia, momento di riflessione sulle contraddizioni del nostro tempo. Fotografia come atto di fede nella valenza culturale delle immagini, a dispetto dell’ipertrofia visiva che affligge la società globalizzata… 

Daniela Pronestì

  • Show All
  • Energia
  • Show All
  • Stazione SMN
  • Danza
  • Campo di Marte
  • Al femminile