Les Poupées

Giovanna Sparapani

29 Marzo – 10 Aprile 2019

Simultanea Spazi d’Arte – Via San Zanobi 45 r – Firenze (lunedi – sabato ore 16.00/ 19.00)

 

Tu mi fai girar come fossi una bambola…

Giovani, avvenenti, abbigliate in maniera eccentrica, somiglianti in tutto a donne “vere” pur non essendolo: le bambole di Giovanna Sparapani incarnano un immaginario femminile stereotipato e artificiale come la plastica di cui sono fatte. Sono state nostre “amiche” da bambine, insieme a loro abbiamo trascorso interi pomeriggi a pettinarle e a vestirle, fingendoci a nostra volta “piccole donne”. Insomma, le abbiamo amate! Eppure, osservandole adesso, in questa sferzante quanto ironica interpretazione, diventano specchio di un modo distorto e strumentale di rappresentare la donna, pur trattandosi di un oggetto che dovrebbe aiutare le giovanissime a conquistare, proprio attraverso il gioco, una prima consapevolezza di sé.  Come non ricordare inoltre che di “bambole” come queste se ne vedono di continuo sulle riviste patinate, nei programmi televisivi, nelle sale d’aspetto dei chirurghi estetici… Volendo riflettere sull’odierna narrazione del femminile come da tempo ormai avviene nel suo lavoro, Giovanna Sparapani riconosce nella bambola il simbolo ambiguo ed inquietante di una società violenta nei confronti delle donne. Una violenza che ne aggredisce il corpo trasformandolo in oggetto di consumo, una merce da possedere, proprio come si possiede una bambola. Ecco allora che all’atmosfera giocosa e al tripudio di colori sfavillanti delle immagini dove le Barbie interpretano il ruolo di donne moderne e dinamiche – le vediamo sfrecciare su automobili di grossa cilindrata, divertirsi con le amiche, concedersi un momento di relax – si alternano gli oscuri scenari dell’abuso fisico e mentale a cui le donne sono troppo spesso sottoposte. “Tu mi fai girar come fossi una bambola”, recita una celebre canzone di Patty Pravo. Queste bambole cavalcano una giostra di vestiti variopinti, gioielli lussuosi e sorrisi di plastica; sono maschere di una condizione solo all’apparenza luminosa, dietro la quale si nasconde invece l’ombra del pregiudizio e dell’oltraggio alla dignità femminile.

Daniela Pronestì

  • Show All
  • Les Poupées

______________________________________________________________________________________

Allestimento da Simultanea Spazi d’Arte

______________________________________________________________________________________

Please follow and like us: